La data ultima per la migrazione alla UNI ISO 45001:2018, prevista per il 11 marzo 2021, è stata prorogata al 30 settembre 2021.

Si tratta di una delle misure di tutela IAF rivolta alle aziende interessate alla migrazione che stanno incontrando oggettive difficoltà, causate dalla crisi sanitaria Covid-19 in atto, a completare l’iter di valutazione per conseguire la certificazione allo standard UNI ISO 45001:2018.

 

 

Vi invitiamo, pertanto, a prendere contatti con il vostro organismo di certificazione al fine di pianificare per tempo la verifica per la migrazione alla suddetta norma, ricordandovi anche i numerosi vantaggi derivanti dall’ottenimento di questa certificazione come il finanziamento da parte dell’INAIL, mediante il Bando ISI, delle spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nonché la riduzione strutturale del premio infortunistico, attraverso l’OT23.

 

 

 

 

 

X