Contattaci: +39 02 55186649
E-mail: segreteria@verifiche.info

Adempimenti in materia di efficienza energetica

Ecco le principali informazioni da conoscere


Sulla Gazzetta Ufficiale 165 del 18-07-2014, è stato pubblicato il Decreto Legislativo 102 del 4 luglio 2014, attuativo della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica. Il decreto è in vigore dal 19 luglio 2014.

Il decreto stabilisce un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell'efficienza energetica che concorrono al conseguimento dell'obiettivo nazionale di risparmio energetico definito all’articolo 3 (riduzione, entro l'anno 2020, di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio dei consumi di energia primaria, pari a 15,5 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio di energia finale, conteggiati a partire dal 2010, in coerenza con la Strategia Energetica Nazionale).

Il decreto include i seguenti provvedimenti:

- Le grandi imprese (impresa che occupa più di 250 persone e il cui fatturato annuo supera i 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro) dovranno eseguire una diagnosi energetica, condotta da società di servizi energetici, esperti in gestione dell'energia o auditor energetici, nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni. Tale obbligo non si applica alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico. Tra gli audit energetici sono compresi quelli condotti nell’ambito dei sistemi di gestione.

 - Le imprese a forte consumo di energia (imprese per le quali si sono verificate entrambe le seguenti condizioni: abbiano utilizzato, per lo svolgimento della propria attività, almeno 2,4 GWh di energia elettrica oppure almeno 2,4 GWh di energia diversa dall’elettrica e il rapporto tra il costo effettivo del quantitativo complessivo dell’energia utilizzata per lo svolgimento della propria attività, e il valore del fatturato, non sia risultato inferiore al 3 per cento) sono tenute, ad eseguire le diagnosi entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, indipendentemente dalla loro dimensione e a dare progressiva attuazione, in tempi ragionevoli, agli interventi di efficienza individuati dalle diagnosi stesse o in alternativa ad adottare sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001.

Decorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto (19-07-2016), le diagnosi energetiche dovranno essere eseguite da soggetti certificati, da Organismi accreditati, in base alle norme UNI CEI 11352 e UNI CEI 11339.

Cosa sono le diagnosi energetiche

Per diagnosi energetica si intende quanto riportato nell’articolo 2 comma 1 lettera n) del decreto legislativo 115 del 2008 cioè una "procedura sistematica volta a fornire un'adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di una attività o impianto industriale o di servizi pubblici o privati, ad individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici e riferire in merito ai risultati".

Le nuove figure introdotte dalle nuove disposizioni

1.        Esco (Energy Service Companies)

2.        Ege (Esperto in Gestione dell’Energia)

3.        Auditor energetici

Così come definito dalla UNI 11352 la ESCO è la società che, attraverso servizi di efficienza energetica, consegue un aumento dell'efficienza del sistema di domanda e offerta di energia del cliente, assumendo la responsabilità del risultato nel rispetto del livello di servizio concordato. La ESCO può anche finanziare direttamente, o tramite terzi, gli interventi di miglioramento dell'efficienza energetica. 

L'esperto in gestione dell'energia (EGE) è una figura professionale certificata secondo la norma UNI CEI 11339:2009. Come spiegato dalla norma, l'EGE è il "soggetto che ha le conoscenze, l'esperienza e la capacità necessarie per gestire l'uso dell'energia in modo efficiente".

L’Auditor energetico è un soggetto qualificato e in possesso delle competenze per eseguire diagnosi secondo quanto definito nella norma EN16247-5 (Competenze dell'auditor energetico)

News

  • 13/09/2019

    Linee guida videosorveglianza del Comitato Europeo per la protezione dei dati: primi commenti

    Il Comitato è intervenuto allo scopo di delineare un quadro omogeneo in tema di video sorveglianza
  • 26/06/2019

    La Privacy in Condominio: linea guida per la gestione

    Istruzioni operative agli amministratori condominiali
  • 31/05/2019

    Welfare aziendale: fornitura e servizi alla persona: nuova prassi di riferimento

    Il 30 maggio è stata pubblicata la prassi di riferimento 58 in materia di welfare aziendale
  • Archivio news

In primo piano

  • Certificazione e fiere

    Il settore fieristico, determinante per lo sviluppo dell'economia italiana, sta avendo un notevole successo e riscontro anche in materia di “certificazione”. L’argomento è oggi però da inquadrare in uno scenario che si sta muovendo in direzioni ben specifiche e sta ca...
  • Altri approfondimenti